Mamma

Ho sognato fasci di luce

dove mi stendevo e abbracciavo il sole...

 

Ho percorso mille pianeti

e tutti mi hanno portatto a te:

 

il sorriso che mi tiene sveglia la notte!

Il giorno che viene

Cola come miele 

il mio amore per te

e scivola e si nasconde

mescolandosi alla notte

 

Nessuna lacrima

ma sorrido aspettando

il giorno che viene avanti

Spuma

Onde bianche

che travolgono l´anima

portando a riva

 

Spuma lucente

che rapisce lo sguardo

e lo stringe al tuo fianco

tenedoselo in mano

 

Acqua

che gioca nel sole

e mi riporta su!

Petali

Come didascalia

la fragranza si diffonde

negli occhi muti,

che si lasciano dietro

petali infiniti di silenzio,

 

ma tu resti accesa

e aspetti

che la vita ti colga!

Un giorno

Finché il tramonto affonda

l´aria tutt´intorno

rimane rosea e frizzantina

a mo´ di mantello.

 

Contiene i nostri mondi,

i nostri scrupoli

alleviati nell´ombra soffice

e neutra della notte

che nessuna distinzione fa:

 

tutto é e non é...

 

La notte piange

quando l´alba inizia a

incespicare

e calcio dopo calcio

si leva dal suolo!

 

È luce,

é ormai giorno

e a me che me ne resta,

una minuscola lacrima

sul palmo della mano,

 

Perdono.

Perché

Mi avvolgo e mi rannicchio

nel fumo dei miei pensieri

e in silenzio urlo pregando...

 

Dove vanno le mie domande?

Dove sono le risposte?

 

Nebbia che sale

attraverso il mondo

plachi la mia violenza.

 

Circoscrivi la mia sagoma

e paralizzi i miei perché...

Ti regalerei

Ti regalerei il mare

che con i suoi flutti,

spazzerebbe via il dolore.

 

Ti regalerei il silenzio

che una giornata d´inverno

ci da,

soffocherebbe la paura.

 

Ti regalerei il profumo dei fiori

allargherebbe la gioia

e cosí il sole

e il cielo azzurro che lo ospita

ti darebbero la forza!

Mimm`Ergo

Mimm´Ergo

dentro questa lacrima

e mi ci tengo stretto...

 

Questa lacrima 

che si quadruplica

ed é piú forte di me

 

in un distendersi

di volti sconosciuti,

mi calo sfogando le mie ansie.

 

Mi tuffo nel cielo 

E cerco di orientarmi

In questo infinito palco

rumoroso