LA TERAPIA OCCUPAZIONALE

Si tratta di una disciplina riabilitativa, conosciuta anche come ergoterapia (dal greco antico "ergon": capacitá di agire) che si puó applicare a persone di tutte le etá le cui capacitá di azione sono andate perdute o sono diminuite, come anche a chi intende svilupparle.
La terapia occupazionale é un trattamento terapeutico che promuove la salute ed il benessere attraverso "il fare" utilizzando le attivitá sia come mezzo di valutazione che come mezzo terapeutico.

L'OBIETTIVO PRINCIPALE DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE É IL MIGLIORAMENTO
DELLA CAPACITÁ DI AZIONE E QUINDI IL RENDERE LE PERSONE CAPACI DI PARTECIPARE ALLE ATTIVITÁ DELLA VITA QUOTIDIANA.

I terapisti occupazionali operano a questo scopo permettendo alle persone con disabilitá temporanea e/o permanente di fare, di agire, di sperimentare attivitá che incrementano la loro capacitá di azione nella vita quotidiana per raggiungere il piú alto grado di autonomia possibile.
Per pianificare, organizzare e svolgere delle attivitá l'uomo deve essere dotato di capacitá fisiche, cognitive, emotive, sociali, interattive... la terapia occupazionale sceglie e propone attivita´specifiche (attivitá della vita quotidiana,attivitá artigianali-anuali, attivitá creative-espressive,training delle funzioni cognitive...) che vengono analizzate, per testare il livello di abilitá ed impiegate in maniera mirata, per migliorare il livello di abilitá.
La terapia occupazionale propone interventi in ambito di trattamento in fase acuta e 
riabilitazione soprattutto in campo neurologico, pediatrico, ortopedico, psichiatrico, 
geriatrico.

La terapia occupazionale in psichiatria stimola oltre alla capacitá di agire in modo adeguato anche le capacitá relazionali.Gli obiettivi fondamentali della t.o. in ambito 

psichiatrico sono quindi lo sviluppo, il miglioramento ed il mantenimento delle seguenti 
capacitá: funzioni cognitive (attenzione, concentrazione, memoria, pianificazione,
problem solving ecc..) funzioni psichiche di base come iniziativa, motivazione, capacitá
di sopportazione,resistenza, flessibilitá ecc..,strutturazione ed autonomia nelle attivitá quotidiane, competenze socio-emozionali e capacitá di interazione e collaborazione, fiducia in se stessi ed autostima, autovalutazione realistica,  elaborazione della percezione di se e dell'ambiente, capacitá strumentali, creative ed espressive...

Nel 1952 é stata fondata la WFOT (Federazione Mondiale dei Terapisti Occupazionali).

In Italia solo nel 1997,attraverso il Decreto Ministeriale n.136, é stata riconosciuta la figura del Terapista Occupazionale e cosí descritta: "É individuata la figura professionale del terapista occupazionale con il seguente profilo: il t.o. é l'operatore sanitario che , in possesso del diploma universitario abilitante, opera nella prevenzione, cura e riabilitazione dei soggetti affetti da malattie e disordini fisici, psichici sia con disabilitá temporanee che permanenti, utilizzando attivitá espressive, manuali, rappresentative, ludiche, della vita quotidiana..."

 

A Bolzano la terapia occupazionale viene svolta al Centro di Riabilitazione Psichiatrica Grieserhof ed al Day Hospital del Reparto di psichiatria presso il padiglione w .